RICETTE PER RICOMINCIARE. Incontro con KINGA JULIA KIRALY

 

Giovedì 24 gennaio 2019, presso la Sala Grande di Villa Convitto della sede centrale di “Tor Carbone”, è avvenuto l’incontro con la scrittrice ungherese KINGA JULIA KIRALY, a cura del Prof. GIUSEPPE VARONE, con interventi del Direttore dell’Accademia d’Ungheria ISTVAN PUSKAS e la Dirigente CRISTINA TONELLI. La scrittrice di origini rumene, autrice per il teatro e traduttrice dall’italiano letterario, ha presentato il suo libro Ricette per ricominciare, costituito da testimonianze di sopravvissuti ungheresi all’Olocausto. Durante le sue ricerche, i suoi incontri e conversazioni, si rende conto che sono stati pochi ad aver fatto ritorno e che per coloro che vi riuscirono il regime di Ceausescu fece il possibile affinché venissero cancellate le loro storie e identità, al punto da condannare all’oblio il senso di appartenenza alla tradizione e alla cultura ebraica. Ascoltando le loro testimonianze, Kinga ha rilevato che al di là di una prima perplessità, motivata da paure, da un’abitudine al silenzio, come pure da un profondo senso di colpa, era proprio il cibo, quindi le pratiche alimentari precipue della loro tradizione ebraica, a offrire un qualche spiraglio di apertura, una seppur timida e sempre velata concessione alle memorie altrimenti sepolte. Ne deriva un libro complesso, senz’altro sulla e della storia della comunità ebraica ungherese degli ultimi cento anni, altrimenti condannata all’oblio, ma con un atteggiamento e un linguaggio che non appartengono alla scienza e alla storiografia. Lo scienziato deve fare un passo indietro, mentre avanza il romanziere: Kinga ha conversato, cucinato e mangiato con loro, così progressivamente si sono aperti e nella complicità relazionale hanno ravvisato l’opportunità di un riscatto e il dono del dialogo. Il libro, infatti, è il frutto delle loro testimonianze, con i loro termini e la loro lingua, poiché in essa, proprio come nella tradizione alimentare, un popolo si definisce, riconosce e comunica.

L’incontro del 24 gennaio non è stato la semplice presentazione di un libro che attende la traduzione in lingua italiana, bensì un autentico laboratorio: Kinga ha colloquiato con la platea alternandosi ai fornelli in collaborazione con il prof. PASQUALE CAPRARELLI e la sua brigata di studenti della IV B e III E, per realizzare alcune delle ricette raccolte nel libro.

Un’occasione indiscussa di rilettura della Storia e del nostro difficile presente, a partire da un’apertura culturale ed emozionale a una tradizione altra, affine per solidità valoriale, il tutto affrontato con il fascino della narrazione e il sorriso di chi esercita le più imbattibili delle armi: l’umanità e l’intelligenza.        

 

   
   

AREA RISERVATA

scuolanext

Registro elettronico

Accesso Famiglie
Il Codice Scuola da inserire insieme alle credenziali già
fornite è il
seguente: SG20135
Accesso Docenti

Amministrazione Trasparente

amministrazione trasparente

Albo Pretorio on line

albo on line


Vai all'inizio della pagina